Ogni cosa si illumina, nel suo tramontare

19/02/2011

Quando nell’angolo dello sguardo
compare il momento del declino.
Si spegne il fuoco interiore
la fine si avvicina.
Sono vecchio, ho avuto una vita degna.
Respiro il sacro Om
e lascio che il mondo ascolti ciò che dico.
Cerco – senza riuscirci – di ascoltare ciò che il mondo ha da dirmi.
Cerco la luce – che dovrebbe esserci – ma che non riesco a vedere.
Guardo l’oscuro, e ascolto l’invito.
Scivolo, debole, che nulla mi sorregge.
Ascolto il sacro Om
cercando conforto.
Tagliatemi le mani, tagliatemi la testa, guardateci dentro.
Un disprezzo antico, un rifiuto nascosto, sterile
una pena infinita, un mondo perduto.

Annunci

Una Risposta to “Ogni cosa si illumina, nel suo tramontare”

  1. Luca Says:

    Inevitabilmente grazie a Johnatan Safran Foer, trasparente ispiratore del titolo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: