Inner space #4

13/02/2010

gelidi calci nelle ossa
respiri rappresi
guardarsi e riguardarsi
ascoltando domande
che rimangono senza risposte.

sbuffi di tramontana
scendono verso il mare
Venezia oscilla tra le onde
di un mare troppo interno

perchè il vento non riempie le vele?
perchè il mare non ci porta via,
lontano da queste secche?

l’aria limpida e tersa del mare aperto
l’inverno secco, senza nostalgie
senza nulla da perdere, se non tutto
(i sogni, sconfitti, fuggono)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: